Il Rosso di Sulmona è l’unica varietà italiana di aglio che emette regolarmente gli scapi fiorali, localmente detti zolle o crastetelli..
Da metà a fine maggio, questo sottoprodotto aziendale emerge al centro della pianta; gli agricoltori provvedono ad asportarlo per consentire la regolare crescita del bulbo sotterraneo.
Si tratta di una produzione esclusiva in Italia, che partecipa al reddito aziendale sia allo stato fresco – somigliano ad asparagi da delicato sapore di aglio – sia conservato.

 

Penne con fave e zolle

Ingredienti per 4 persone: g 200 di fave fresche non sgusciate, g 200 di zolle, g 350 di penne, olio extra vergine di oliva, peperoncino.
Attendere che l’acqua, salata al punto giusto, cominci a bollire; versare nel recipiente 200 grammi di fave fresche e 200 grammi di zolle, tagliate a pezzettini di 2 cm. A cottura avvenuta scolare per bene, avendo cura tuttavia di conservare l’acqua nella quale verranno lasciate lessare le penne. Far soffriggere quindi a parte le zolle e le fave con aglio rosso e peperoncino in abbondante olio extravergine di oliva ed in un recipiente adeguato, meglio se di coccio. Mescolare per bene con un cucchiaio di legno e versare le penne cotte al dente sulla salsa, lasciando mantecare il tutto per qualche minuto. Si consiglia di conservare un bicchiere dell’acqua nella quale sono state fatte lessare fave e zolle, perché risulterà utile per allentare in seguito la salsa.

 

 

 

Frittata di zolle

Sbattere le uova e salarle leggermente; far soffriggere in una padella per circa 20 secondi 50 grami di zolle. Versare le uova e rigirare la frittata.